come scegliere il miglior ferro da stiro

 Il ferro da stiro: importante sceglierlo correttamente.

Le mamme e le casalinghe, per le quali un buon ferro da stiro può essere un valido alleato per le faccende quotidiane, possono confermarlo: acquistare il ferro da stiro giusto non è assolutamente semplice. L’offerta del mercato è vastissima; sono tante le aziende produttrici di questo elettrodomestico, che ci viene proposto in tante varianti, dai modelli più basic a quelli d’avanguardia, con innumerevoli funzioni aggiuntive. Scopriamo insieme come orientarci nella scelta!

 Gli elementi da considerare per una scelta ottimale.

I ferri da stiro possono essere composti da materiali diversi ed essere di dimensioni molto variabili gli uni dagli altri. Innanzitutto bisogna che tu tenga presente che una sessione di stiro prevede tu utilizzi il ferro per un tempo abbastanza lungo, anche per delle ore. Sarà importante scegliere un elettrodomestico che risulti maneggevole e sicuro da tenere nella mano. Esistono dei ferri da stiro con prese ergonomiche e antiscivolo, che possono essere utilizzati in tutta sicurezza.

Un altro elemento importante è il serbatoio dell’acqua; puoi orientarti per un serbatoio più capiente se prevedi di utilizzare il ferro per molto tempo, così non hai la necessità di ricaricarlo spesso; esistono serbatoi che arrivano anche a contenere 600 ml d’acqua. Uno degli elementi fondamentali di un ferro da stiro è la sua piastra. Può essere realizzata in diversi materiali: acciaio, alluminio e teflon, quest’ultimo molto utilizzato.

Tutte e tre le leghe garantiscono una uniforme diffusione del calore; i modelli con punta d’alluminio, nella quale si concentra più calore, sono in grado di arrivare agevolmente nei punti più difficili. Le piastre devono essere forate per consentire il passaggio del vapore e trattate per resistere al calcare, che è un effetto collaterale delle acque particolarmente “dure”.

Esistono inoltre modelli di ferro da stiro a caldaia separata, dove l’acqua viene convogliata in una caldaia e arriva al ferro già sottoforma di vapore, garantendo risultati quasi professionali. Questa tipologia di ferri da stiro funziona meglio con l’uso di acqua distillata ma possono essere usati anche con la normale acqua di rubinetto.

 I prezzi.

Il prezzo di un ferro da stiro può variare anche molto a seconda della casa produttrice e dei materiali utilizzati. Il range di prezzi per un prodotto di media fattura oscilla tra i 40 e i 70 euro. Gli elettrodomestici a caldaia separata sono decisamente più costosi; per un prodotto di buona fattura si possono spendere anche 150 – 180 euro.

Per i ferri da stiro con caldaia integrata, esistono anche i modelli più avanzati, con funzioni aggiuntive che si adattano ai tessuti e che gettano automaticamente il vapore, al contatto della piastra. Per questo genere di prodotti il prezzo è attorno agli 80 – 100 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *