Come trovare casa a Milano

Con l’inizio dell’autunno e la ripresa delle attività, sono migliaia gli studenti e i giovani professionisti che si recano a Milano per iniziare una nuova vita. Che sia uno studente internazionale in Italia per l’Erasmus, uno studente fuorisede o un neolaureato in cerca di uno stage o di un nuovo lavoro, tutti si trovano a concorrere sul mercato degli affitti per studenti a Milano.

L’offerta è tanta ma la competizione feroce, se a questo si aggiunge una scarsa conoscenza del territorio meneghino, la ricerca di un alloggio a Milano può essere un vero grattacapo. Sebbene ogni situazione ed ogni esigenza sia diversa, si possono tracciare delle linee guida che aiutano ad orientarsi fra gli annunci.

Quale zona prediligere

Le zone più economiche e ben servite sono quelle vicino alle università. La zona dei quartieri di Città Studi e Lambrate è forse la più ricca di case per studenti, il che la rende un’area giovane e ricca di soluzioni poco costose per mangiare, bere e divertirsi. I Navigli sono una zona la cui popolarità è ormai ben assodata, con un conseguente aumento dei prezzi. Basta però spostarsi poco più in là, o verso la fermata di Famagosta, per trovare affitti economici senza essere troppo distanti dal famoso quartiere della movida.

Un altro quartiere molto gettonato fra i nuovi arrivati è Bovisa. La sua posizione un po’ staccata ha permesso di mantenere i costi contenuti, ma la presenza delle università di ingegneria e architettura ha permesso l’apertura di numerosi locali, sia per mangiare qualcosa durante il giorno sia per fare aperitivo o socializzare con un po’ di musica fino a tardi.

Milan metro map

Scegliere una posizione strategica

La rete dei trasporti pubblici a Milano è molto efficiente: quattro linee di metropolitana (e una quinta in cantiere), tram, autobus e filobus, coprono capillarmente tutto il territorio. Un servizio ridotto è anche garantito durante la notte nei weekend. Vista la sua natura pianeggiante e le sue dimensioni ridotte Milano si presta molto bene per girare in bici, e chi non ne ha una può usare il conveniente servizio di bike sharing cittadino. Questo per dire che spostarsi da una parte all’altra in città è comodo e veloce ma, se sapete già dove andrete a lavorare o a studiare, conviene cercare un alloggio che sia, se non proprio a distanza camminabile, almeno sulla stessa linea di mezzi pubblici. Se invece questo per voi è un’incognita potete valutare cosa vorreste avere fuori dalla porta di casa: un parco, un centro culturale, degli ottimi bar. Con la mappa qui sopra potrete orientarvi meglio per individuare la zona di Milano che fa al caso vostro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *