Come realizzare siti web e diventare web designer

Il web è uno strumento fondamentale di lavoro e di guadagno per quanti sono in grado di comprenderne le potenzialità. Sono sempre più numerose le nuove figure professionali che nascono all’interno del web e per lo sviluppo web. Tra le professioni che si possono ora definire “storiche” nell’ambito di internet vi è sicuramente il web designer. Ma esiste una formazione specifica o corsi per diventare web designer? Lo abbiamo chiesto a Elamedia Group, esperti nella realizzazione di siti web a Roma.

Se per formazione si intende il percorso universitario, in Italia non esiste ancora un indirizzo di studi così specifico, ma esistono diversi corsi e agenzie che possono insegnare l’ “arte” della realizzazione dei siti web; ma nella giungla delle proposte bisogna saper scegliere e non lasciarsi ingannare.

Quali sono i requisiti per diventare web designer

I percorsi universitari di Informatica e Graphic Design forniscono solo una parte delle competenze reali necessarie per la realizzazione di siti web. Vi sono delle conoscenze di base da possedere per non improvvisarsi e farsi travolgere – in senso negativo – dai meccanismi del web. Se da una parte, il web sembra pullulare di web master e di piattaforme che promettono di realizzare un sito in un minuto e in totale autonomia, dall’altra si richiede una grande professionalità per riuscire a “emergere” nel mare di internet e farsi notare.

Ma quali sono i requisiti tecnici necessari per realizzare un sito web? Il web designer o web master deve conoscere i principali CSM (Content Manager System). La maggior parte dei siti si costruisce sui CMS Joomla e WordPress. Il web designer deve però essere costantemente informato sugli aggiornamenti e sugli sviluppi dei CSM. Inoltre, deve:

  • saper usare gli strumenti FTP e i principali pannelli di Hosting e domini;
  • conoscere i rudimenti di MYSQL e PHPMyAdmin;
  • saper scrivere in linguaggio Html;
  • conoscere le regole dell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO);
  • studiare il web marketing in tutte le sue espressioni;
  • saper utilizzare gli strumenti di Google come Analytics, Adsense e Adwords;
  • conoscere Illustrator e Photoshop;
  • avere capacità analitiche;
  • leggere e scrivere in inglese (un requisito da non sottovalutare, dal momento che l’inglese è la lingua dell’informatica, i manuali e i prodotti sono in lingua inglese, nonché i più abili web master e web designer provengono da realtà anglosassoni).

Dove si possono acquisire le competenze per diventare web designer

I corsi di formazione gestiti da aziende private sono in aumento e sono in grado di fornire le fondamenta per poter operare in autonomia. I corsi migliori sono quelli che prevedono un programma di studi e “materie” completo (dalla scrittura in HTML al marketing), con sessioni pratiche di realizzazione di siti web (anche in e-learning), un esame finale che attesti e certifichi le capacità conseguite.
Prima di iniziare una propria attività è fondamentale fare un periodo di tirocinio in un’azienda affinché si perfezionino sul campo le competenze e si possa continuare ad apprendere dall’esperienza di chi ha imparato a proprie spese le gioie e le delizie del web e soprattutto imparare a crearsi un portafoglio di clienti e le strategie per diventare visibili.
Si può diventare web designer anche da autodidatta, ma i tempi sono molto più lunghi e diventa più difficile crearsi una “credibilità” e una fama tra i clienti, anche se uno dei vantaggi del web è proprio il risultato visibile del proprio lavoro con la realizzazione di siti funzionali, gradevoli, navigabili e ottimizzati.
L’Italia è ancora molto indietro rispetto agli altri paesi in materia di web e informatica e i corsi sono concentrati soprattutto nelle grandi città come Roma e Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *