I prestiti online, questi sconosciuti

I risparmiatori italiani sanno bene come sia difficile, dopo aver chiesto un prestito, ottenerlo e conoscono altrettanto bene le numerose spese improvvise che di frequente minano il capitale familiare. Per questo motivo diventa fondamentale e quasi inevitabile, chiedere un prestito. Se il vostro obiettivo è quello di ottenere denaro velocemente e con pochi sforzi potete affidarvi ai prestiti online.
Nel mare magnum del web questa pratica di anticipare denaro è molto richiesta per diversi motivi e rappresenta una nuova frontiera per le operazioni bancarie in rete.
Il primo fra tutti è quello economico: il costo è sicuramente minore perché non dovremo parlare con un consulente. Spesso il costo dei dipendenti di un’azienda è rincarato sulle operazioni bancarie; quindi, oltre alla spesa del denaro, di solito viene anche sommato quello della consulenza finanziaria. Sul web questo non avviene, quindi non essendoci consulenti, si comincia a tagliare la prima spesa. Spesso poi, le banche avvantaggiano i clienti che decidono di fare operazioni online per abbassare i costi di gestione degli istituti di credito e per questo motivo applicano sconti e tassi agevolati a chi opera dal pc di casa.
I tassi sono molto più vantaggiosi e chiedere soldi alla nostra banca ci costerà molto meno. Spesso per chiedere un prestito dobbiamo recarci alla nostra banca o istituto di consulenza finanziaria in centro, mentre online la pratica è svolta tutta in rete e quindi potremmo farlo seduti comodamente in poltrona.
La riduzione dei costi, però, non è il solo aspetto positivo. Un altro punto di vista importante riguarda i tempi di erogazione. Grazie ai sistemi automatici l’erogazione online avviene molto più rapidamente e in alcuni casi anche dopo due giorni; in rete poi possiamo avere l’opportunità di scegliere e paragonare costi e tassi d’interesse in modo da avere un quadro lineare e ben preciso di quale sarà la nostra spesa, la rata e i tempi per risolvere il debito

Lati positivi dei prestiti online con cessione del quinto

Molte persone adottano una nuova formula di prestito online. Quest’ultima prevede la cessione del quinto dello stipendio e viene selezionata da sempre più persone che sono in difficoltà economiche, sia in maniera temporanea che in modo piuttosto grave. Scopriamo insieme tutte le sue caratteristiche principali, con i lati positivi per i quali una tecnica del genere dovrebbe essere sbloccata e i motivi per i quali essa costituisce un vantaggio per un’ampia cerchia di clienti.

Prima di iniziare a scoprire i vantaggi di questa tipologia di prestito, è necessario sapere di cosa si tratta. Si tratta di un prestito a tasso fisso in base al quale viene pagato il 20% dello stipendio o della pensione. Una cifra che rimane sensibile di fronte alle ritenute nel caso dello stipendio e delle trattenute di ogni genere quando si ha a che fare con la pensione. Infatti, la tecnica della cessione del quinto può essere adottata sia dai dipendenti pubblici e privati, sia da chi è già andato in pensione. Il creditore può così ricevere maggiori garanzie rispetto al solito, dato che ad erogare tutte le rate non è il cliente in maniera diretta, ma l’azienda che gli ha garantito lavoro o l’ente previdenziale che si pone a sostegno del pensionato. In quest’ultimo caso, stiamo parlando ovviamente dell’Inps.

Ma quali sono i veri lati positivi del prestito online dettato da una cessione del quinto? Prima di tutto, la facilità di concessione e l’accessibilità sono due punti a favore per chi sceglie di stipulare un contratto di questo tipo. L’istituto di credito non deve curarsi più di tanto degli eventuali debiti passati del richiedente. Ogni banca può agire in massima sicurezza grazie ad una riduzione netta dei rischi derivanti da un eventuale cattivo pagatore. Tutto avviene proprio perché è il datore di lavoro o l’Inps a dover sanare ogni rata, senza alcun onere da parte di chi ha richiesto un finanziamento tramite mezzo telematico. Se poi l’azienda che tutela il lavoratore entra in una situazione di crisi finanziaria fino ad arrivare al tanto temuto fallimento, scende in campo la compagnia assicurativa che prende i soldi dal trattamento di fine rapporto che il dipendente percepisce alla fine di un’esperienza lavorativa regolare.

In tutti i casi, l’istituto di credito finanziario e la banca restano sempre tutelati dal punto di vista economico grazie stipula di una polizza assicurativa obbligatoria, riguardante il rischio di mancata copertura dell’importo economico e il rischio vita. In ogni caso, ogni realtà finanziaria usufruisce di tutte le tutele economiche necessarie per stare al sicuro e avere la certezza di ricevere i pagamenti in tempi rapidi. Diverso è invece il discorso riguardante i pensionati che devono avere a che fare con l’Inps. In tali circostanze, tutto viene retto da diverse regole dettate dal Ministero del Lavoro, in base alle quali sono nati nuovi rapporti tra le banche e l’istituto previdenziale a sostegno dei pensionati.

vantaggi della cessione del quinto applicata ai prestiti online non terminano assolutamente qui. Un altro buon elemento è costituito dall’applicazione del tasso di interesse, che resta fisso per tutto il periodo del finanziamento e senza alcun tipo di modifica. In questo modo, il calcolo dell’importo di ciascuna rata diventa ben più semplice rispetto al solito. Chi vuole può anche applicare la tecnica alternativa del doppio quinto, che prevede un piano di ammortamento della durata compresa tra i due e i dieci anni. In tali circostanze, deve scendere in campo il datore di lavoro che deve fare in modo che tutte le relazioni tra le parti in casa siano regolamentate mediante un’apposita convenzione.

In ogni caso, la scelta di affidarsi ai prestiti online con cessione del quinto riesce ad unire i vantaggi di entrambe le tecniche. La richiesta di un finanziamento sul web è molto più semplice da mettere in pratica per diversi motivi, oltre a garantire ampi benefici dal punto di vista sia economico che temporale. Al tempo stesso, la cessione del quinto del proprio stipendio o della propria pensione è determinata da un netto aiuto da parte dell’azienda che consente l’erogazione del credito. È sufficiente rendersi conto di quanto entrambe le possibilità siano vantaggiose per avere più chance di sottoscrivere un contratto tutto nuovo, basato su una fiducia reciproca e su una sicurezza economica tutta da porre in risalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *