Disdetta Telecom per decesso: come fare?

Nel caso in cui l’intestatario di un contratto Telecom deceda i familiari, qualora abbiano deciso di non avviare un processo di voltura o cambio dell’utenza, devono procedere con una disdetta per decesso. Risulta essere molto importante comunicare con una certa tempestività la rescissione del contratto, per non incorrere successivamente in costi aggiuntivi. Inoltre l’iter per ottenere la disdetta è davvero molto semplice, e prevede tempistiche abbastanza celeri.

Disdetta Telecom per decesso via raccomanda A/R

La prima cosa da fare, in questi casi, consiste nel seguire la procedura prevista dall’operatore richiedendola attraverso una raccomandata A/R. Per quel che riguarda Telecom la raccomandata deve essere spedita al seguente indirizzo: Telecom Italia SPA, casella postale 10797, 00144 Roma Eur. Questo processo, tuttavia, subordinato alla velocità del servizio postale può richiedere un po’ di tempo.

Disdetta Telecom per decesso via fax

In alternativa, quindi, i familiari dell’intestatario deceduto possono richiedere informazioni sulle modalità di rescissione della linea telefonica inviando un fax al numero 0297150219. Certamente può essere molto più semplice e comodo inviare un fax, sia per la velocità di ricezione, sia perché risulta essere di gran lunga più economico della raccomandata postale. Bisogna però stare attenti, se non si effettua il fax dalla propria abitazione, a conservare la ricevuta.

Quali documenti inviare per la disdetta?

Ma cosa dovrà contenere la raccomandata, e quale documentazione è necessario inviare via fax? In realtà il solo documento necessario per eseguire la disdetta è il certificato di decesso dell’intestatario. In aggiunta bisognerà scaricare, compilare e inviare il modello di disdetta Telecom per decesso del titolare del servizio. Tale modello può essere scaricato collegandosi semplicemente al sito internet della società. Nel momento in cui avverrà la ricezione della comunicazione di disdetta per decesso, la Telecom annullerà tutti i costi previsti dopo la data della scomparsa dell’ex intestatario. La procedura descritta nella maggior parte dei casi è completamente gratuita. Tuttavia se il decesso dell’utente è avvenuto in data posteriore al rinnovo di un’annualità la Telecom potrebbe riservarsi il diritto di riscuotere un costo di disattivazione pari a 34,90 euro.

Se, invece, non si vuole rescindere il contratto ma si vuole procedere al subentro di un familiare del defunto in qualità di intestatario, basta inviare il modello previsto per questi casi a Telecom Italia Spa, Servizio Clienti Residenziali, casella postale 211, 14100 Asti. Oppure molto semplicemente inviare, in maniera totalmente gratuita, la richiesta on-line, collegandosi al sito internet www.telecom.it. In alternativa, infine, si può anche telefonare al Servizio Clienti e parlare con un operatore sempre gratuitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *