Come sottoscrivere RC Auto e Moto Temporanea

RC Auto Temporanea

La polizza RC Auto temporanea, è una formula innovativa di assicurazione che copre pienamente gli eventuali i danni provocati a terzi dalla guida di un veicolo, esclusivamente  per alcuni periodi di tempo stabiliti.

Molto utile per le persone che utilizzano l’automobile solamente in determinati giorni della settimana oppure per chi ha l’esigenza di una copertura per un limitato periodo di tempo (es la cd. polizza 5 giorni). E’ una formula assicurativa vantaggiosa in quanto permette di  pagare il premio in base all’effettivo utilizzo.

Nel caso in cui il sinistro avvenga al di fuori del periodo di copertura stabilito, la compagnia di assicurazione ha diritto di rivalsa sull’assicurato per le richieste di risarcimento danni, a meno che non si riesca a dimostrare che:

  • L’auto è stata rubata
  • L’auto era in sosta a motore spento
  • L’auto è stata utilizzata per stato di necessità
  • L’auto era guidata da personale addetto alla riparazione
  • La disponibilità dell’auto è stata persa a causa di un fatto doloso penalmente rilevante ad opera di terzi

Le clausole e diverse tipologie di  polizza temporanea variano molto da una compagnia di assicurazione all’altra, consigliamo quindi di consultare tra le offerte proposte dal mercato assicurativo quella più adatta alle vostre esigenze.

RC Moto Temporanea

Come per le automobili, anche per le motociclette esistono le polizze RC temporanee.

Sono polizze che prevedono la possibilità di proteggersi da eventuali danni provocati a terzi, con la propria moto, per un periodo di tempo definito nel contratto di assicurazione pagando un premio più conveniente di quello annuale. Ideali per coloro che utilizzano  la propria moto solo in alcuni periodi dell’anno. Sono molti infatti, sopratutto nelle regioni del nord, i motociclisti che utilizzano la moto solo nella bella stagione oppure quelli che la utilizzano esclusivamente nei week-end oppure in occasione di determinati eventi (ritrovi, gare, esposizioni ecc.)Per questo, ormai, la maggior parte delle compagnie di assicurazione offre la possibilità di stipulare questo tipo di polizze.

Le più diffuse tipologie di assicurazione temporanea sono:

POLIZZA PERIODICA, si riferisce ad archi di tempo di media entità,  generalmente trimestrali e semestrali. E’ indicata per tutti coloro che utilizzano la moto in primavera e/o estate

POLIZZA DI BREVE DURATA, è una copertura assicurativa per periodi molto brevi, ossia qualche giorno o al massimo qualche settimana. E’ indicata per chi ha la necessità di utilizzare la moto  per spostamenti occasionali o per saltuari eventi sportivi.

In genere le condizioni contrattuali dell’assicurazione temporanea sono meno “tutelanti” di quella annuale, proprio per la natura occasionale della polizza, quindi nel confrontare le varie offerte, consigliamo di prestare molta attenzione ai massimali e alle garanzie proposte.

Come nel caso della RC auto temporanea anche per la moto la copertura assicurativa è valida al di fuori dei periodi previsti nel contratto se si riesce a dimostrare che:

  • la moto è stata rubata
  • la moto era in sosta a motore spento
  • la moto è stata utilizzata per stato di necessità
  • la moto era guidata da personale addetto alla riparazione
  • La disponibilità della moto è stata persa a causa di un fatto doloso penalmente rilevante ad opera di terzi

L’aspetto più interessante di questa tipologia di polizza assicurativa è senza dubbio il costo, nettamente inferiore ripetto a quello della polizza annuale, che vi da la possibilità di risparmiare se fate un uso limitato della moto.

Consigliamo inoltre di valutare anche le polizze annuali SOSPENDIBILI e le polizze A CONSUMO.

Le prime sono a tutti gli effetti delle polizze annuali, ma danno la possibilità di sospenderle in determinati periodi dell’anno stabiliti nel contratto di assicurazione, in certe circostanze possono risultare più convenienti di quelle temporanee.

Le polizze A CONSUMO, invece, sono una tipologia piuttosto recente ed ancora poco utilizzata dalle principali compagnie di assicurazione.

 

Fonte: www.cisbroker.it consulente assicurativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *