Cosa fare per imbiancare casa: le regole d’oro del fai da te

Quando si va a vivere in una nuova casa è bene informarsi da quanto tempo e se sono stati mai fatti dei lavori di ristrutturazione, per cercare di capire le generali condizioni dell’appartamento. Le pareti della casa sono una delle prime cose sulle quali si posa lo sguardo e con il passare del tempo sono le prime che assumono un aspetto opaco e spento, quindi vanno periodicamente tinteggiate. Il costo per imbiancare le pareti è variabile e dipende molto dalla presenza o meno di un esperto nel settore, ma se si desidera risparmiare del denaro, ottenere un buon risultato e trascorrere dello ore all’insegna del divertimento e creatività, è possibile optare per una tinteggiatura fai da te.

Consigli pratici

Tinteggiare da soli le pareti della propria casa non è una missione impossibile anzi può trasformarsi in un creativo passatempo. Edildomus impianti, azienda che si occupa della ristrutturazione appartamenti a Roma, ci illustra le regole d’oro che vi consentiranno di realizzare una tinteggiatura perfetta.

  • Prendere con cura la misura delle pareti della zona da tinteggiare, compresi angoli e rientranze poco evidenti. Questo passo è fondamentale per capire quanta vernice è necessario acquistare.
  • Recarsi in un negozio specializzato, dove si può contare sulla presenza ed aiuto di personale professionale, in gradi di fornirvi tutte le informazioni delle quali avete bisogno per scegliere la tinta perfetta e più idonea all’ambiente in questione.
  • Acquistare anche nastro adesivo, teli di nylon, fogli di cartone, utili per coprire i pavimenti, le finestre, le porte e l’eventuale mobilio presente nella casa. E’ importante utilizzare anche guanti, una mascherina, vestiti comodi e coprire i capelli e le scarpe.
  • Acquistare o procurarsi: pennellessa piccola e una curva, pennello plafoncino, scala, secchiello di piccole dimensioni, rullo a spugna, un bastone di legno per miscelare la vernice.
  • Utilizzare stucco pronto o malta per riparare eventuali fori presenti sulle pareti, lasciar seccare e poi levigare con la pasta abrasiva.
  • Dopo aver con attenzione preparato la miscela iniziare a dipingere dai punti più critici, come gli angoli.
  • Cercare di mantenere l’ambiente più pulito possibile, eliminare le eventuali tracce di vernice dai pavimenti prima che si asciughino con l’aiuto di una pezzetta umida, altrimenti sarà necessario raschiarle. E’ consigliabile quando si utilizzano i pennelli evitare di immergerli nella vernice completamente, ma solo a metà, eliminando la vernice in eccesso sul bordo del secchio.
  • Lasciare i vestiti sporchi di vernice all’interno della stanza lavorata, in modo da evitare di sporcare anche gli spazi esterni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *