Come far innamorare una ragazza

E’ storia comune quella che può essere iscritta nei logici percorsi di ragazzi alle prime armi e che nasce con i primi innamoramenti della propria vita. Si vede una ragazza che ci attira per l’estetica o per la sua personalità magari a scuola oppure incontrandola ripetutamente alla fermata dell’autobus o della metro. O anche perché è un’amica di un nostro amico o perché l’ha vediamo ogni sabato sera in discoteca. E’ allora che si inizia a sentirsi leggeri e a costruire castelli in aria, pensando a lei ed immaginando scene di tenero sentimento alternarsi con scene di caldi baci passionali e ancor di più.
Il nostro carattere introverso dominato da una costante timidezza difficile da eliminare, non ci permette di attaccare discorso per un primo approccio e, anche se il nostro pensiero corre verso la sua persona, siamo tempestati di dubbi e domande che conducono verso un unico quesito: come far innamorare una ragazza?

In realtà non esiste un vero ‘metodo’ collaudato al fine di garantire al 100% il positivo risultato ma alcuni suggerimenti che possono dimostrarsi utili nel farsi forza e credere nel successo dell’impresa.

Il primo consiglio è quello di essere semplicemente se stessi, mostrando apertamente il vero carattere ricordandovi che la vostra vita è reale e non virtuale come quella che si vive dietro ad una tastiera di computer o di smartphone. Essere un clone mal riuscito è un pessimo inizio che vi farebbe entrare in quella categoria di persone false sulle quali non fare alcun affidamento.
Pregi, difetti, limiti e quanto vi caratterizza può piacere o no ma è roba vostra e non una copia sbiadita di qualcuno di cui volete imitare il comportamento e gli atteggiamenti.
Il secondo suggerimento è quasi connesso al primo: non raccontate bugie. La verità è sempre dietro l’angolo e le ragazze non sono stupide come si crede. Raccontare palle solo per attirare l’attenzione è la peggior mossa che potreste fare e che potrebbe farvi cadere nel ridicolo.
La ragazza ama un ragazzo che ha coraggio di mostrare le sue fragilità e che non si vergogna di piangere. Si intenerisce di una persona che mostra sensibilità e che presta tante attenzioni nei suoi confronti. Non dovete pensare che più regali le si fanno e maggiore sarà il riscontro perché non sempre la materialità ha la meglio su qualcosa di intangibile come la tenerezza e la dolcezza. Nel contempo dovete anche infonderle quella sicurezza tipica di chi ha ben chiari i suoi obiettivi ma senza essere arroganti ne presuntuosi. Se applicherete queste semplici regole, avrete il successo che auspicate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *