Cosa fare per proteggersi dal vento

La scelta di un abbigliamento adeguato è indispensabile per proteggersi dal vento in tutte le situazioni e in tutti gli ambienti in cui raffiche più o meno intense si potrebbero rivelare fastidiose o perfino dannose. A tal proposito, non si può fare a meno di prestare la massima attenzione ai tessuti a cui ci si affida, cercando di optare per soluzioni che siano in grado di assicurare i più alti livelli di traspirabilità. Si pensi, per esempio, alle circostanze in cui ci si ritrova a praticare uno sport – lo snowboard o lo sci di fondo, magari – in un ambiente piuttosto freddo e ventoso: da un lato si deve essere ben protetti dall’aria, mentre dall’altro lato occorre essere certi che il sudore non ristagni.

Un esempio di questo tessuto può essere individuato nel Windstopper, che viene prodotto dalla stessa casa statunitense che realizza anche il Gore-Tex. In tutti e due i casi, si ha a che fare con un laminato sintetico, e cioè con una membrana sintetica che si trova tra due tessuti. La traspirabilità e la leggerezza sono i punti di forza del Windstopper, il cui nome già indica chiaramente le caratteristiche e le potenzialità che lo contraddistinguono: capace di garantire comfort e praticità, tale membrana è realizzata con il teflon (proprio il materiale che ricopre il fondo anti-aderente delle pentole).

Il teflon viene espanso, in virtù di una procedura termica e meccanica, in modo tale che la sua porosità possa essere incrementata: così si ottiene l’ePTFE, materiale che costituisce la base degli indumenti in Windstopper. Il diametro dei pori delle membrane è ridotto al punto che viene garantita l’impermeabilità all’acqua; tuttavia il vapore acqueo che deriva dalla sudorazione riesce a passare. Il segreto è proprio questo: la membrana del Windstopper si distingue da quella del Gore-Tex perché i suoi pori sono lievemente più grandi.

Ecco, quindi, che una giacca antiventoè la soluzione più adatta per proteggersi dal vento quando ci si trova in alta quota o comunque quando si suda in condizioni ambientali ventose. A seconda del contesto, poi, si può fare riferimento a prodotti Windstopper di diverso tipo: Active Shell, per esempio, è la proposta che permette a chi ne fruisce di beneficiare di una impermeabilità totale rispetto al vento, e al tempo stesso di idroresistenza ai massimi livelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *