Come fare i capelli ondulati

Ogni donna, ogni tanto, vuole sperimentare con i propri capelli, non necessariamente per fare bella impressiona sugli altri quanto per scoprire come staremmo con diversi stili.
Molte di noi hanno i capelli mossi, spesso indefiniti, a tratti ricci e a tratti lisci, e ci chiediamo come sarebbero se riuscissimo a dare una forma migliore a ciò che abbiamo per natura. I capelli ondulati sono molto carini ed adatti a numerosi stili. Sono numerosi anche i metodi per farli, ed ognuno ha un risultato diverso. Un ondulato spettinato non è adatto ad un colloquio di lavoro come lo è un ondulato più “geometrico”. Quindi, come possiamo farci i capelli ondulati?

Questi sono alcuni metodi:

Come fare i capelli ondulati con la piastra

Se avete una piastra vecchio stile, di quelle che vanno attaccate alla corrente per poi aspettare anche 30 minuti perché siano calde abbastanza, è probabile che abbiate anche le sostituzioni per fare i frisee. La mia vecchia piastra le aveva sia per fare frisee più fitti e netti, sia per farli con una linea più morbida. Oggi ci sono piastre fatte appositamente. Solitamente hanno la forma di un tridente di cui due punte si alzano: mettete dentro la ciocca, chiudete ed aspettate qualche secondo. Se avete piastre per il liscio che sono abbastanza sottili, allora basta curvarle leggermente per dare una forma più mossa, e l’aspetto sarà un po’ più disordinato, ma elegante. La piastra sottile è probabilmente la più adeguata a ondulare i capelli corti visto che è in grado di afferrare e modellare anche ciocche non lunghissime. Varie piastre, vari metodi, vari risultati.

Come fare i capelli ondulati senza piastra

È possibile fare in vari modi senza la piastra. Prima di tutto, con il phon. Potete usare il diffusore, oppure una spazzola tonda in legno ed asciugare i capelli nel mentre la adoperate. In questo modo il risultato sembrerà più naturale. Anche questo è un buon metodo per i capelli corti se la spazzola non è troppo spessa. Il diffusore, invece, farebbe un effetto “parrucca”.
Per fare qualcosa di disordinato e ondulato, basta “accartocciare” i capelli quando sono ancora bagnati e legarli in quel modo finché non asciugano.

Come fare i capelli ondulati con le trecce

Metodo molto noto e molto usato è la treccia: che si intreccino i capelli da asciutti o bagnati, se li sciogliamo dopo svariate ore il capello sarà ondulato. A seconda di come li vogliamo si deve fare una scelta, però: vogliamo un ondulato fitto? Molte trecce sottili. Vogliamo qualcosa di meno netto? Due trecce leggermente più spesse o un’unica treccia. A seconda della lunghezza dell’ondulatura che vogliamo, dovremo far partire la/le treccia/e da un punto diverso. Se vogliamo un ondulato più uniforme dovremo far partire la treccia dalla nuca, “raccogliendo” i capelli man mano che andiamo avanti. Se vogliamo ondulare la lunghezza dal collo in giù, basta una comunissima treccia.

Ci sono molti modi di ondulare i capelli con metodi diversi e risultati diversi. Sperimentate e scoprite qual è il più adatto a voi per ogni occasione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *