Fa male indossare i tacchi alti?

I tacchi sono un accessorio senza dubbio sexy in grado di slanciare la figura e rendere elegante un qualsiasi abito. Tuttavia i tacchi alti fanno male. Sicuramente non sono da vietare in assoluto mè opportuno evitare gli estremi. Se i tacchi sono troppo alti e si tengono a lungo, i rischi ci sono.

1) Rischi per la salute

Numerose sono le ricerche condotte sull’argomento, riguardanti in particolare i danni fisici causati dai tacchi alti. In molti studi è emerso che i tacchi alti sono stati legati al rischio borsiti del piede, dolore e lesioni. In particolare, sebbene siano garanzia di femminilità, le scarpe alte rischiano di far emergere alcuni disturbi. Indossare i tacchi alti può favorire il fenomeno del piede piatto, in quanto le scarpe non garantiscono al piede il giusto appoggio: ciò provoca lavoro extra dei tendini con conseguente indebolimento.

Con il passare del tempo i tacchi alti possono incidere anche sulla postura, comportando un aumento della pressione sui piede. La conseguenza è che l’arco naturale del piede tende man mano a perdere la curvatura, con appiattimento dello stesso. Le scarpe alte rappresenta poi una delle cause dell’alluce valgo.

Infatti, soprattutto se a punta, costringono il piede ad assumere una posizione decisamente innaturale. Il tacco infatti porta il piede ad una flessione eccessiva spostando l’intero peso corporeo sull’avampiede: tutto ciò fa sì che l’alluce si sposti verso la parte interna del piede comportando l’insorgere di questo fastidioso problema. Bisogna inoltre ricordare che i tacchi alti comportano espongono la persona al pericolo di riportare lesioni alla caviglia, microtraumi, storte o borsiti.

Questo perchè il peso corporeo viene ridistribuito quasi interamente sulla punta dei piedi, comportando così dolore.

Degli studi hanno posto in evidenza come il tacco di 8 cm provoca uno sforzo alla punta del piede di gran lunga superiore rispetto a quello di 2 cm. Ciò comporta uno squilibrio che interessa l’intera colonna, con conseguente pregiudizio per tutte le articolazioni. Altra conseguenza è l’aumento del dolore alle ginocchia, con comparsa di lividi e vesciche.

2) Rimedi contro il dolore

Per evitare i rischi connessi all’utilizzo di tacchi alti, è bene scegliere le scarpe più adatte all’occorrenza: non molto alte se si devono indossare per ore. Se poi i tacchi si devono indossare ogni giorno, è preferibile optare per un’altezza non eccessiva e per scarpe comode. Sono da escludere i tacchi a spillo e le punte decisamente strette. Inoltre si consiglia effettuare un bel pediluvio, in modo da recare sollievo ai piedi dopo aver indossato per ore i tacchi alti. Perfetto è il pediluvio con il sale grosso, in quanto stimola la circolazione sanguigna ed ha un effetto drenante. E’ bene aggiungere nell’acqua delle poche gocce di olio essenziale così da alleviare la stanchezza dei piedi e delle gambe. Anche l’attività fisica è un perfetto alleato contro i problemi che possono derivare dalle scarpe alte: praticare sport aiuta infatti potenziare la muscolatura di glutei ed arti inferiori, mantenendo così il baricentro in perfetto equilibrio.

Più info su mondo benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *