Come far sparire i brufoli

C’è una minaccia che ogni giorno attacca la bellezza del nostro viso. Questa minaccia può derivare sia da agenti interni al nostro corpo che da cause esterne, come lo smog e altri fattori irritanti; è il nemico principale di ogni donna, e qualche volta può essere mascherato con il trucco, mentre altre volte diventa troppo invadente. Si parla naturalmente dei brufoli.
Prima di cominciare con l’elencare i possibili rimedi per eliminare un brufolo che da fastidio, è opportuno capire con che cosa si ha a che fare.
Un brufolo è il materiale che si deposita al di sotto della pelle, formato da acqua, sebo e resti di microrganismi (alcuni batteri che causano l’acne e i globuli bianchi che li hanno combattuti). Con la formazione del punto nero il sebo, che ha lo scopo di purificare il bulbo pilifero, non riesce più a fuoriuscire e favorisce la penetrazione dei batteri verso l’interno; immediatamente si scatena una reazione immunitaria, i cui scarti vanno a formare la punta del brufolo, ed il fastidioso inestetismo.

Ecco invece tutti i metodi semplici ed efficaci per prevenire ed eliminare i brufoli, senza lasciare macchie o cicatrici.
Poiché la causa della comparsa dei brufoli è la presenza preliminare dei punti neri, è opportuno effettuare spesso una pulizia del viso; per questo scopo possono essere utilizzate delle maschere depurative adatte alla propria qualità di pelle, accompagnate da scrub delicati in grado di rimuovere cellule morte e altro materiale organico dai propri pori. Inoltre, esistono in commercio delle strisce adesive in grado di rimuovere i punti neri dalle parti più densamente ricche del viso, come il naso o gli zigomi.
Se invece il brufolo è già comparso ed invade il viso (o il corpo) con gonfiore, rossore e una disgustosa punta gialla, vi sono diversi rimedi per attenuare ed eliminare in breve tempo i foruncoli.
Uno dei principali mezzi utilizzati è l’aglio, da applicare direttamente sul brufolo: nonostante l’odore forte e sgradevole possiede importanti proprietà antimicrobiche, grazie alle quali riesce a combattere il problema dalla radice, limitando la produzione di altro materiale che si accumula in superficie; è fortemente consigliato un risciacquo del viso prima di uscire.
Un rimedio ugualmente valido, ma profumato, è dato dal succo di limone: anche esso riesce a ridurre la produzione di sebo e ad attenuare il gonfiore, seccando il brufolo. Il succo di limone presenta tuttavia un piccolissimo effetto collaterale: provoca un leggero bruciore.
Altra soluzione assolutamente ecologica e naturale è data da una pasta composta da un cucchiaino di acqua calda ed uno di bicarbonato, da applicare direttamente sul foruncolo e lasciare agire per 10 minuti circa: il bicarbonato neutralizza il pH della pelle, riducendo la produzione di sebo.
E se ci si trova in una situazione urgente e si ha bisogno di eliminare in tempi molto stretti un brufolo molto invadente, si può procedere con la rimozione manuale, ma attenzione: questa pratica può causare macchie molto difficili da mandare via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *