Cosa fare per le scottature solari

La pelle baciata dal sole è indubbiamente più bella e sensuale; finalmente libera dal pallore o dal grigiore dell’inverno i caldi raggi del sole estivo donano brio e rilassatezza. Ma attenzione, il sole regala tanti vantaggi ma nasconde anche qualche insidia: non c’è niente di peggio che ritrovarsi, alla fine di una giornata di mare, con la pelle sofferente per qualche scottatura. Come prevenire gli eritemi causati dal sole? Cosa fare per le scottature solari? Ecco una breve guida per godere di tutti i benefici del sole estivo.

Mai senza protezione!

La miglior cura è sempre la prevenzione, perciò mai andare in spiaggia senza la protezione solare. La scelta del filtro solare varia in base al fototipo: le pelli chiare sono estremamente sensibili e corrono maggiori rischi di scottature. Anche per i bambini bisogna scegliere un fattore di protezione alto, magari 50+. L’ideale è la protezione ad ampio spettro che protegge dalle radiazioni UV. Non solo il sole ma anche il mare e la sudorazione tendono ad attaccare le risorse idriche dell’epidermide. I solari quindi hanno anche una funzione nutritiva. Dopo una giornata al mare la pelle reclama nutrimento e relax: è il momento di una doccia rilassante seguita dall’applicazione di un ricco strato di crema idratante o latte doposole.

I consigli della nonna

Anche in caso di scottature la natura offre il rimedio giusto. Le virtù di un bagno con acqua fredda vengono amplificate se si unisce qualche cucchiaio di bicarbonato o di farina d’avena che ha proprietà decongestionanti. Le patate sono molto efficaci contro le bruciature: basta appoggiarne qualche fatte sulla parte dolente. L’erbario tradizionale riconosce proprietà emolienti e nutritive a moltissime erbe come la cicoria, il tiglio, le foglie di basilico cui sui si possono preparare dei decotti. Il miele e l’olio di oliva calmano il dolore, svolgono una funzione antisettica e accelerano la guarigione.

Abbronzatura a tavola

Il benessere della pelle e la sua resistenza ai raggi solari è determinata anche da una corretta alimentazione. Mangiare frutta e verdura, cioè cibi ricchi di acqua, favorisce l’idratazione e rallenta l’invecchiamento della pelle contrastando gli effetti del sole. Fragole, pesche, carote, lamponi, pomodori e anguria contengono betacarotene e il cacao flavonoidi che proteggono l’efficienza e la resistenza delle cellule della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *